Netflix

Alvaro Morte, il Professore de La Casa di Carta: "Pensavo di morire a causa del cancro"

Alvaro Morte, il Professore de La Casa di Carta: 'Pensavo di morire a causa del cancro'
di

Alvaro Morte è divenuto celebre per il ruolo del Professore ne La Casa di Carta, la mente astuta che si nasconde dietro le rapine effettuate dalla banda di Tokyo e Co ma, a quanto pare, al di la del successo ottenuto dalla serie Netflix, l'attore ha dovuto affrontare un complesso dramma personale.

Alcuni anni fa infatti, ad Alvaro Morte è stato diagnosticato un tumore alla coscia sinistra, e questa lunga battaglia gli ha permesso di gioire delle piccole cose della vita: "Ho temuto di perdere la gamba, pensavo di morire a causa del cancro. Poi ho cercato di affrontare tutto con un atteggiamento positivo. Penso che la cosa più intelligente nella vita sia quella di trovare sempre qualcosa per cui brindare e io ne ho tante".

Insomma, Alvaro Morte in un momento così difficile è stato in grado di a farsi forza, anche e soprattutto per la sua carriera, che di li a qualche anno lo avrebbe condotto verso uno straordinario successo con La Casa di Carta: "Sono ostacoli che possono capitare a chiunque e che vanno affrontati. In quel momento mi ha aiutato molto avere un atteggiamento positivo".

Fortunatamente, l'interprete del Professore è riuscito a vincere la battaglia più importante, quella per la vita. Ad oggi sono passati ben 16 anni da quella infausta diagnosi e fortunatamente per l'attore, non vi è stata alcuna recidiva.

Proprio alcuni mesi fa tra l'altro, Alvaro Morte ha detto addio per sempre a La Casa di Carta, la serie che più di ogni altra gli ha permesso di farsi conoscere presso il grande pubblico.

Quanto è interessante?
4