American Gods, Neil Gaiman si occuperà di supervisionare la seconda stagione

di
A causa della dipartita di Bryan Fuller dalla prima stagione di American Gods, il futuro della serie in onda su Starz sembra essere appeso a un filo.

Al momento non è ancora dato sapere chi sarà coinvolto nella seconda stagione del popolare show, ma il CEO di Starz Chris Albrecht ha voluto rassicurare i fan nel corso di una conferenza stampa tenutasi alla TCA, affermando che Neil Gaiman, creatore del romanzo da cui è stata tratta la serie TV, avrà un ruolo più decisivo. Queste le sue dichiarazioni:

"Siamo lieti di annunciare che Neil Gaiman assumerà un ruolo sempre più centrale e si occuperà di supervisionare la seconda stagione di American Gods. Siamo anche alla ricerca di un partner che possa aiutarlo nel gestire in maniera appropriata la parte televisiva di tutto questo".

La notizia della dipartita di Fuller e Michael Green è piombata come un fulmine a ciel sereno ed a tal proposito il CEO di Starz ha così commentato, gettando ancora più mistero sulla vicenda: "Non sono stati licenziati nè hanno lasciato di loro spontanea volontà".

Chris Albrecht ha poi concluso il suo intervento dimostrandosi speranzoso sulla possibiltà di vedere molti altri episodi di American Gods su Starz. Restiamo dunque in attesa di scoprirne di più.

American Gods si basa sul presupposto che il potere di una divinità deriva dalla fede dei propri fedeli. Il melting pot culturale degli Stati Uniti ha portato un vasto assortimento di Dei dalle antiche mitologie, che lottano per sopravvivere in un clima di crisi della fede portato in essere dalla nascita di nuovi Dei, originati dalle più recenti e attuali preoccupazioni umane, grazie a fenomeni come la fama, i media e la tecnologia. Un ex detenuto, Shadow Moon, viene reclutato dall'enigmatico Mr. Mercoledì per un'avventura che attraversa il paese, mentre gli antichi Dèi si preparano a combattere i nuovi.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3