Gli anelli del potere: nuovi dettagli su cosa Amazon potrà adattare da JRR Tolkien

Gli anelli del potere: nuovi dettagli su cosa Amazon potrà adattare da JRR Tolkien
di

Il trailer de Gli anelli del potere ha fatto luce su una delle serie televisive più attese degli ultimi anni, con Amazon Prime Video pronta a trasportare gli spettatori di tutto il mondo di nuovo nella leggendaria Terra di Mezzo creata da JRR Tolkien.

Ma quali opere tolkeniane potranno essere adattate da Gli anelli del potere? In una nuova intervista promozionale, gli showrunner, che avevano dichiarato di non avere tutti i diritti di tutte le opere della Terra di Mezzo, hanno fatto il punto della situazione: "Nei libri di cui possediamo i diritti c'è una versione precisa di tutto ciò di cui abbiamo bisogno per la Seconda Era della nostra serie", ha detto Patrick McKay. "Finché restiamo all'interno di quelle linee guida e non contraddiciamo in modo evidente qualcosa di cui non abbiamo i diritti, c'è molto spazio di manovra per i nostri personaggi e per le nostre storie, basate su alcune delle migliori vicende che Tolkien abbia mai inventato."

Payne ha aggiunto: "Abbiamo lavorato in collaborazione con studiosi di Tolkien di fama mondiale e con la proprietà di Tolkien per assicurarci che il nostro approccio si collegasse alla perfezione con il materiale originale, unendo tutti i punti oscuri nella maniera più tolkieniana possibile anche dal punto di vista degli esperti e degli studiosi di queste opere". Gli showrunner hanno anche fatto riferimento alle loro fonti: le canzoni "The Fall of Gil-galad" e "The Song of Eärendil", i capitoli "The Council of Elrond" e "The Shadow of the Past" in The Fellowship of the Ring e "The Concerning Hobbits".

Il signore degli anelli: Gli anelli del potere esordirà il 2 settembre su Amazon Prime Video.

Quanto è interessante?
9