Gli anelli del potere: si, nel clamoroso episodio 6 è accaduto proprio quello che pensate!

Gli anelli del potere: si, nel clamoroso episodio 6 è accaduto proprio quello che pensate!
di

Mentre Gli anelli del potere superava House of the Dragon nei numeri dello streaming, Prime Video pubblicata sui propri canali la sesta puntata della serie tv de Il signore degli anelli, il cui finale ha lasciato letteralmente di sasso gli spettatori.

La puntata si è concentrata sulla lunga, estenuante e sanguinosa battaglia tra gli uomini delle terre del sud e gli orchi capeggiati da Adar, che si è risolta per il meglio solo grazie all'intervento di Galadriel e dell'esercito di Numenor. Ma nei minuti finali, mentre la città sta celebrando la vittoria e Halbrand viene riconosciuto come legittimo re delle Terre del Sud, un colpo di scena rivela che il perfido Waldreg, seguace di Sauron, si era segretamente assicurato il possesso della misteriosa spada oscura che i buoni pensavano di aver recuperato dal 'padre' degli orchi.

Waldreg quindi utilizza la spada per attivare per attivare un meccanismo che distrugge la diga della zona, e l'acqua inizia a scorrere attraverso i tunnel creati dagli orchi di Adar: i getti non solo esplodono nel villaggio come geyser, ma arrivano fin dentro le profondità del vulcano Amon Amarth, fino a quel momento dormiente. Mentre la consapevolezza degli spettatori cresce di secondo in secondo, la reazione scatenatasi dalla montagna d'acqua rovesciata nelle braci infuocate del vulcano risveglia la montagna, che esplode di nuovo in tutta la sua potenza: è la creazione del Monte Fato, uno dei simboli della terra di Mordor.

Si, avete letto bene: quello che è senza dubbio il più potente cliffhanger de Gli anelli del potere ha mostrato la rovina delle Terre del Sud, che in base alla geografia della Terra di Mezzo erano destinate a diventare la regione di Mordor.

Vi aspettavate una seconda del genere? Ditecelo nella sezione dei commenti!

Quanto è interessante?
6