Per la prima volta da anni, la stampa ha bocciato la nuova serie tv con Giancarlo Esposito

Per la prima volta da anni, la stampa ha bocciato la nuova serie tv con Giancarlo Esposito
di

C’è disaccordo sulla Rete riguardo la prima puntata di Parish, nuova serie tv che vede protagonista Giancarlo Esposito. In contrasto ad un giudizio impietoso da parte della critica, infatti, sembra che il pubblico abbia decisamente apprezzato l’episodio pilota dello show televisivo con l’interprete di Better Call Saul.


Dopo aver riportato le parole di Giancarlo Esposito su un’idea per un prequel di Breaking Bad, torniamo ad occuparci dell’attore con cittadinanza italiana per parlare delle reazioni contrastanti di pubblico e critica dopo l’esordio della nuova serie AMC di cui è protagonista.


Parish, basata sulla serie britannica The Driver, vede Esposito nei panni di Gray Parish, autista di taxi dal passato tormentato che, in seguito all’omicidio del figlio, torna alle vecchie abitudini criminali immergendosi in una missione dalle pericolose conseguenze.


La stampa specializzata sembra non essere rimasta piacevolmente sorpresa dalla prima puntata della serie, con il rating di Rotten Tomatoes che si assesta su un disastroso 26% di giudizi positivi, in assoluto contrasto con l’opinione degli spettatori che hanno apprezzato nell’83% dei casi l’introduzione della storia.

Esposito, sempre più cresta dell’onda tanto per i suoi lavori cinematografici quanto per quelli dedicati al piccolo schermo, ha già vissuto un 2024 ricco di successi e apparizioni che ha ribadito il suo ruolo preminente nella Hollywood moderna e contemporanea.


In attesa di scoprire se il prosieguo della narrazione riuscirà a far cambiare idea ai critici e di capire se e quando il nuovo show verrà distribuito in Italia, vi segnaliamo che Giancarlo Esposito spera di non lasciare The Boys.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi