Arriva su Netflix una docu-serie sulla tennista Naomi Osaka

Arriva su Netflix una docu-serie sulla tennista Naomi Osaka
di

Netflix ha annunciato una docu-serie, ancora senza titolo, sul nuovo fenomeno del tennis mondiale Naomi Osaka, la prima tennista di origini asiatiche a raggiungere la vetta del ranking WTA dopo aver vinto due slam, gli US Open nel 2018 e gli Australian Open nel 2019.

La docu-serie, prodotta da Uninterrupted e Film 45, coprirà l'ultimo anno della carriera della tennista, dagli US Open del 2019 agli altri tornei dello Slam e in giro per il mondo, in preparazione alle Olimpiadi 2020 in programma a Tokyo.

Classe 1997, figlia di madre giapponese e padre haitiano, Naomi Osaka emigrò da bambina dal Giappone agli Stati Uniti. La troupe del documentario ha trascorso alcuni mesi al suo fianco durante il suo frenetico programma di allenamenti e di viaggi, toccando con mano l'immensa pressione a cui una professionista è sottoposta, in un viaggio alla scoperta di sé, scavando dei suoi interessi e della sua personalità eccentrica, anche al di fuori dei campi da tennis. Lo spettatore sarà accompagnato insieme a Osaka anche in giro per il Giappone, per comprendere il suo profondo legame con il paese e al contempo le sue riflessioni sulla sua identità multiculturale.

"Poter raccontare la mia storia e far entrare le persone nel vivo del mio importante anno, lavorare con un team che mi capisce davvero, è stata un'esperienza gratificante" ha dichiarato Naomi Osaka. "Non sembrerà un documentario sportivo tradizionale e sono davvero entusiasta di condividerlo con tutti."

La serie sarà diretta da Garrett Bradley, premiato al recente Sundance Festival per la regia del documentario Time e nominato all'Oscar per il cortometraggio Alone.

Tra le ultime novità in casa Netflix c'è da segnalare il trailer di The Letter for the King, oltre alla nuova serie Clickbait con Zoe Kazan.

FONTE: deadline
Quanto è interessante?
2