Arrow, parla Greg Berlanti: "Vogliamo rendere moderni i personaggi DC"

Arrow, parla Greg Berlanti: 'Vogliamo rendere moderni i personaggi DC'
di

Nelle ultime settimane il dibattito pubblico negli Stati Uniti è stato incentrato sul problema della disuguaglianza razziale, soprattutto dopo le manifestazioni di protesta in seguito all'uccisione di George Floyd. La questione coinvolge anche il mondo dello spettacolo e uno degli ultimi ad affrontarla è stato Greg Berlanti, creatore di Arrow.

Secondo Berlanti, un franchise come quello dell'Universo DC ha la responsabilità di aggiornare e modernizzare i suoi personaggi, adattandoli alle problematiche dei nostri tempi.

"Siamo concentrati sul fatto che vogliamo creare eroi che abbiano un look e una sensibilità adatta a oggi, e non agli anni '40 o '50" ha raccontato mercoledì al Virtual TV Fest di Variety. "Hai una certa responsabilità se vuoi trasportare quei personaggi in questa generazione, devi assicurarti che abbiano lo stesso cuore ma non sempre lo stesso colore, lo stesso genere o la stessa sessualità."

Un esempio nell'Arrowverse è quello di Iris West in The Flash, una donna bianca nei fumetti, ma nera (è interpretata da Candice Patton) nella serie CW. Oppure, in Supergirl, il personaggio di Dreamer, interpretato dall'attrice transgender Nicole Maines. Secondo Greg Berlanti, tutte queste scelte vanno nella direzione di una maggiore inclusività, culturalmente inconcepibile fino a qualche decennio fa ma che oggi è doveroso rappresentare.

Tornando ad Arrow, il protagonista Stephen Amell è in questi giorni nell'occhio del ciclone per le accuse di razzismo e per alcuni problemi con il vicinato.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
1