Al Bano: "quando mi sono trasferito a Milano mi chiesero di spacciare"

Al Bano: 'quando mi sono trasferito a Milano mi chiesero di spacciare'
di

In una lunga intervista rilasciata ad "Io e Te", Al Bano ha parlato del passato e della sua carriera, ma anche del rapporto con la terra che ha definito "la prima mamma". L'artista pugliese però anche svelato degli interessanti retroscena sul suo passato.

Nello specifico, Al Bano ha svelato che dopo l'addio alla Puglia, avvenuto da giovanissimo, gli fu richiesto di diventare uno spacciatore nella Milano da bere: "è stato facilissimo dire di no. Mio padre mi parlava di droga nei campi di Cellino San Marco, mi raccontava gli effetti sulla gente. A Milano, quando lavoravo di notte, mi proposero di spacciare per guadagnare in un giorno i soldi che guadagnavo in un mese. Gli dissi: 'sto bene con questa cifra, non sono venuto a Milano per guadagnare soldi, ma per fare un’altra cosa'".

Al Bano ha anche spiegato che prima del successo internazionale ha fatto tanti lavori, dal pizzaiolo al cameriere, anche per aiutare i suoi familiari. E' stato proprio l'arrivo a Milano a fargli cambiare prospettiva, quando "mi sono dato da fare per guadagnare tanti soldi per mandarli a casa. E' stata la mia vittoria".

Al Bano di recente ha compiuto 77 anni, ma è anche stato al centro della gaffe sull'estinzione dei dinosauri.

Quanto è interessante?
1