Barbara Palombelli si scusa: "Nulla può giustificare il femminicidio"

Barbara Palombelli si scusa: 'Nulla può giustificare il femminicidio'
di

Molte sono sta le polemiche per le dichiarazioni di Barbara Palombelli sul femminicidio e ora la giornalista è tornata sulla questione scusandosi pubblicamente per quanto detto e tentando di spiegare le reali intenzioni delle sue parole.

Intervenuta Quarto Grado, il programma di Rete 4, ha detto: "Nulla può giustificare il femminicidio. Chiedo scusa se qualcuno, sentendo solo quella frase, ha capito che io sono passata a giustificare le violenze perché non c'è niente di più lontano da me e dalla mia vita professionale".

La Palombelli ha poi aggiunto: "Io sono sempre stata in prima linea contro la violenza sulle donne essere messa tra le persone che giustificano la violenza contro le donne, oggi mi ha procurato un grande malessere perché la vivo come una grande ingiustizia".

La giornalista ha poi rivelato il suo desiderio di agire per vie legali, in quanto tutta questa bufera le ha causato un pesante danno di immagine: "Sono stata vittima di una diffamazione senza precedenti. Il mio nome, accostato alla istigazione e alla giustificazione della violenza sulle donne. Tutti coloro che si sono resi protagonisti di questa palese falsità ne risponderanno in tribunale. Non posso accettare una simile aggressione completamente ingiustificata e superficiale".

Dopo le polemiche per il discorso della Palombelli a Sanremo insomma, la giornalista è finita nuovamente nella bufera.

Quanto è interessante?
4