Batwoman: l'abbandono di Ruby Rose è una cosa positiva secondo il creatore di Arrow

Batwoman: l'abbandono di Ruby Rose è una cosa positiva secondo il creatore di Arrow
di

Non tutto il male vien per nuocere. Si potrebbe riassumere così la posizione di Marc Guggenheim, ideatore della serie Arrow, in merito allo sconvolgente dipartita di Ruby Rose dal ruolo di Batwoman.

"Stavo parlando con uno degli sceneggiatori di Batwoman l'altro giorno, e dicevamo quanto questa sia in fondo una grande opportunità creativa. Francamente credo che ci saranno delle persone che si approcceranno alla serie anche solo per vedere come gli sceneggiatori avranno scelto di gestire la cosa", ha rivelato a Collider.

Da bravo produttore, Guggenheim sembra davvero entusiasta di fronte a delle nuove sfide. Non siamo sicuri che gli sceneggiatori e i casting director coinvolti la pensino come lui: perdere l'attrice protagonista alla fine della prima stagione deve creare non pochi grattacapi a chi si ritrova a farne i conti in prima persona. Il creatore di Arrow ha poi fatto un paragone con l'emergenza produttiva dovuta alla pandemia: "Come lavoreremo con tutte quelle limitazioni? È la stessa cosa: in quelle limitazioni e in quelle sfide si nasconde la possibilità di fare qualcosa di nuovo e di diverso, di proporre una soluzione creativa e intelligente. Questa è la parte divertente del lavoro, per me".

Cosa ne pensate dell'abbandono dell'attrice? Quale potrebbe essere una trovata geniale per non far pesare un cambiamento così rilevante? Intanto sono già arrivati i primi indizi sulla possibile nuova Batwoman.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3