Batwoman: la serie conferma che Kate Kane è ebrea, proprio come nei fumetti

Batwoman: la serie conferma che Kate Kane è ebrea, proprio come nei fumetti
di

Tra le domande che i fan di Batwoman si sono posti sul personaggio di Ruby Rose, una delle più frequenti è quella sull'origine ebrea del personaggio, come risulta dai fumetti. E già prima della première la stessa showrunner Caroline Dries aveva confermato che la serie avrebbe mantenuto intatta l'identità religiosa e culturale di Kate Kane.

Un'aderenza ai fumetti che inserita anche solo come semplice dettaglio che rimane sullo sfondo del personaggio, senza calcare troppo la mano su quest'aspetto. L'ottavo episodio, A Mad Tea Party, conferma proprio questo aspetto.
Kate affronta Alice a proposito del padre che Kate immagina sia impersonato da Mouse. Durante lo scontro, Kate insiste sul fatto che c'è ancora del buono dentro Alice e come prova di ciò nota la foto di loro due che Alice conserva da diversi anni.

La foto pare sia stata scattata al Bar Mitzvah delle ragazze, rituale della comunità ebraica che si verifica al compimento del dodicesimo o tredicesimo anno d'età, a seconda del ramo dell'ebraismo seguito.
Questo approccio sobrio alle origini religiose e culturali di Kate Kane è in linea con quanto mostrato nelle storie a fumetti che riguardano Batwoman e in linea al modo in cui viene tratteggiata la sessualità di Kate nello show.
Nicole Kang ha promesso un grande colpo di scena nel midseason di Batwoman, con il piano di Alice che sarà quasi ultimato.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
2