In Better Call Saul 5 c'è un rimando a una delle scene più violente di Breaking Bad

In Better Call Saul 5 c'è un rimando a una delle scene più violente di Breaking Bad
di

L'ultimo episodio di Better Call Saul (che ricordiamo essere stato pubblicato da Netflix senza doppiaggio in italiano ) ha strizzato l'occhio ai fan di Breaking Bad non solo con il ritorno di un volto conosciuto, ma anche con un rimando a una delle scene più cruente della serie.

Nel corso della puntata, Gus Fring (Giancarlo Esposito) va a una riunione tra i vertici della Marigal e in seguito incontra anche Lydia (Laura Fraser) e Peter Schuler (Norbert Weisser) per organizzare le prossime mosse nei loro traffici loschi, ma soprattutto nei riguardi di Lalo Salamanca (Tony Dalton) e il cartello.

Lydia scopre così che Lalo è in prigione ma è riuscito lo stesso a ordinare di dare fuoco al locale di Gus, Los Pollos Hermanos. A quel punto, suggerisce un piano: "So che non è la mia area di competenza, ma le persone in carcere non vengono uccise ogni momento? Intendo accoltellati o cose del genere". L'idea di far uccidere Lalo in prigione viene bocciata da Gus, ma Lydia verrà coinvolta in qualcosa di simile in futuro, in Breaking Bad, quando assisterà Walter White (Bryan Cranston) a organizzare l'omicidio di diversi uomini di Gus che si trovano proprio in prigione. Il piano riesce e nell'arco di due minuti vengono uccise dieci persone, per quella che è una delle scene più violente e memorabili dell'intera serie.

Così, anche se nella serie madre non è stata Lydia a suggerire questa opzione, le similitudini tra i due piani è evidente e sembra un chiaro rimando degli autori che premia quei fan che vanno alla ricerca di ogni tipo di dettaglio. Per maggiori informazioni sullo show, vi rimandiamo alle prime impressioni su Better Call Saul.

Quanto è interessante?
2