Better Call Saul 6, Peter Gould:"Ci avviciniamo alla linea temporale di Breaking Bad"

Better Call Saul 6, Peter Gould:'Ci avviciniamo alla linea temporale di Breaking Bad'
di

Better Call Saul vede ormai il traguardo finale con la sesta e ultima stagione pronta a chiudere il cerchio. Ciò significa che la trama sta per giungere al collegamento con quanto raccontato in Breaking Bad. Ecco perché l'ultimo ciclo di episodi potrebbe includere diversi cameo della serie madre. Alla première ne ha parlato Peter Gould.

Il co-creatore di Better Call Saul è stato intervistato da Variety e ha spiegato:"Beh, ti dico, ci stiamo avvicinando alla linea temporale di Breaking Bad. E se mai accadrà, sarà quando questi due show inizieranno ad incrociarsi. E penso che vedrete alcuni incroci sorprendenti e meravigliosi". Better Call Saul è schizzata in Top 10 su Netflix poco prima della pubblicazione della nuova stagione.

Nelle prime cinque stagioni alcuni personaggi di Breaking Bad sono già comparsi in Better Call Saul; Mike, con un ruolo chiave sin dall'inizio, così come Gus Fring, il cattivo per eccellenza di Breaking Bad, ad esempio.
Ovviamente i fan sperano che l'ultima stagione riservi i cameo di Aaron Paul e Bryan Cranston.

L'ultima stagione conclude le avventure e la trasformazione di Jimmy McGill (Bob Odenkirk) nell'avvocato Saul Goodman. La stagione 6 debutterà su AMC il 18 aprile e in Italia su Netflix.

Per saperne di più sui nuovi episodi scoprite il trailer di Better Call Saul 6, che anticipa alcune incredibili sequenze della conclusione dello show, con protagonista Bob Odenkirk.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
2