Netflix

Better Call Saul 6, quando esce l'ultima attesissima stagione su Netflix?

Better Call Saul 6, quando esce l'ultima attesissima stagione su Netflix?
di

Per Better Call Saul, fortunato spin-off dell'universo narrativo creato da Vince Gilligan a partire da Breaking Bad, la sesta stagione sarà anche l'ultima. Vedremo terminare le avventure giudiziare di Saul Goodman e con esse l'arco narrativo che precede il suo incontro con Walter White. Ma quanto c'è ancora da aspettare?

Le cose non sono andate affatto bene per la produzione: è come se le sette piaghe si fossero abbattute sulla serie, per diluire così il momento in cui il pubblico dovrà dirle addio. Prima venne il Covid che tutti conosciamo, ma che il calendario di riprese della serie di Gilligan sembra aver sofferto particolarmente. Pur avendo ottenuto il via libera già all'inizio di quest'anno, la troupe ha dovuto aspettare fino al marzo 2021 prima di iniziare le riprese. Incorrendo così nel caldo torrido dell'estate nel New Mexico, che ha dato il colpo di grazia - o quasi - alla serie e soprattutto al suo protagonista.

Era notizia di fine luglio scorso infatti, che l'attore Bob Odenkirk, interprete di Goodman, aveva avuto un infarto sul set di Better Call Saul. Nulla di troppo drammatico, tanto da portarlo a ritirarsi, ma che l'ha comunque costretto a un periodo di riposo anche relativamente breve. Poco più di un mese dopo, Odenkirk era di nuovo sul set di Better Call Saul per le riprese, che sono attualmente ancora in corso. Prima di fare qualunque pronostico sulla fine dei ciak, bisogna considerare il fatto che la produzione avrà senz'altro rallentato i ritmi massacranti per il suo protagonista, e quindi per l'intera serie.

Considerata quindi la fine delle riprese, che sembra più vicina di quanto si creda - entro l'anno - e le successive tempistiche congrue per la post-produzione - durata normalmente circa otto mesi per le altre stagioni - potremmo avere la serie su Netflix per la metà del 2022. Forse qualcosa in meno - dovessero accelerare questa fase - forse qualcosa in più, visto che invece quest'ultima serie conterà tre puntate in più delle dieci canoniche, battendo per un punto il totale di Breaking Bad con 63 episodi. Potrebbe essere dettata da questi ritardi, e quindi dalla strategia di concludere almeno la prima metà di post-produzione, la scelta di suddividere in due parti Better Call Saul 6. In questo modo in realtà, potremmo vedere una parte già nel primo trimestre del nuovo anno. Sounds good? Se così non fosse, meglio chiamare Saul.

Quanto è interessante?
1