Better Call Saul, Bob Odenkirk promette una quinta stagione "infuocata"

Better Call Saul, Bob Odenkirk promette una quinta stagione 'infuocata'
di

Il finale della quarta stagione di Better call Saul ha lasciato presagire che la trasformazione di Jimmy McGill nel Saul Goodman di Breaking Bad è ormai imminente. La serie è partita con un ritmo piuttosto lento, ma ora che le svolte hanno iniziato a susseguirsi in fretta manterrà il suo slancio.

Il protagonista Bob Odenkirk ha parlato con The Hollywood Reporter della nuova stagione dello spin-off di Netflix. "La hanno costruita facendola partire lentamente" ha detto della serie, "ma ora la ruota sta girando. E sta girando rapidamente, direi."

Del resto, qualcosa di simile è successo anche con Breaking Bad. "Un accumulo molto lento, come una salita sulle montagne russe, poi inizia la discesa e non ci si riesce proprio a fermare."

Nella quinta stagione di Better call Saul, la ruota girerà nel modo giusto. "La quinta stagione sarà tutta un incendio, brucerà tutto intorno a noi."

Odenkirk, che è recentemente tornato anche su un evento della quarta stagione di Better call Saul, ha ammesso di essere stato inizialmente preoccupato per la reazione degli spettatori. "Il pubblico mi ha davvero impressionato" ha detto. "Credo sia successo tutto a causa di Breaking Bad e, allo stesso tempo, non solo a causa del successo di Breaking Bad. Perché chi ha visto Breaking Bad sa che ogni dettaglio è importante, anche l'occhio che galleggia nell'acqua significa qualcosa. E così quando è iniziato Better call Saul hanno visto da vicino dettagli che arrivavano da lontano."

La quinta stagione di Better call Saul arriverà su Netflix nel 2020. Anche Tony Dalton sarà nel cast regolare della serie.

Quanto è interessante?
2