Better Call Saul: Bob Odenkirk ridimensiona un evento della quarta stagione

Better Call Saul: Bob Odenkirk ridimensiona un evento della quarta stagione
di

Bob Odenkirk interpreta il personaggio di Jimmy McGill/Saul Goodman da ormai nove Stagioni, tra Breaking Bad e Better Call Saul. In quest’ultimo show, assistiamo alle vicende che hanno portato Jimmy a decidere di assumere l’identità d’ambiguo avvocato Saul Goodman, di cui abbiamo assistito alle prime comparsate.

Nel corso della quarta stagione, infatti, abbiamo visto l’alter ego iniziare a prendere sempre più consistenza e il nome di Saul è stato usato per vendere cellulari a vari criminali.
L’attore però ha ridimensionato l’importanza di tali eventi, spiegando che il percorso è tutt’altro che finito. “Non penso che sia del tutto Saul o del tutto Jimmy”, ha affermato Odenkirk. “C’è sempre un po’ di Jimmy dentro Saul e viceversa. Secondo me, sta attraversando un continuo cambiamento di forma”. L’attore spiega questo dicendo che “abbiamo tutti diverse facce, quelle che mostriamo alle nostre famiglie, quelli che mostriamo ai nostri partner, quelle che mostriamo agli amici o al lavoro”. Poi ha aggiunto: “Penso che debba ancora arrivare la grande scelta, e sarà quella che gli sconvolgerà la vita”.

Secondo Odenkirk, Kim rivestirà un ruolo importante nella scelta di Jimmy McGill di diventare definitivamente Saul e che ciò potrà accadere solo quando la donna "non ci sarà più”. Al momento, però l’attore afferma di non sapere “come ci arriveremo”.

In questi giorni, Bob Odenkirk aveva parlato anche del destino di Gene Takovic, l’alter ego di Jimmy/Saul nelle scene ambientate dopo gli eventi di Breaking Bad. Giancarlo Esposito, invece, aveva anticipato dettagli sul rapporto tra Gus e Mike in vista della quinta stagione.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
3