Netflix

Better Call Saul: Walter White comparirà nei flashforward in bianco e nero

Better Call Saul: Walter White comparirà nei flashforward in bianco e nero
di

Vince Gilligan e Peter Gould, i creatori di Breaking Bad e di Better Call Saul, hanno finalmente aperto la porta alla possibilità che Walter White compaia nei nuovi episodi del prequel.

Chiunque stia seguendo Better Call Saul avrà capito ormai che le rare sequenze in bianco e nero non si riferiscono al passato del protagonista, ma al suo futuro: ogni stagione della serie infatti finora è iniziata con una sbirciatina a ciò che verrà, seguendo le apatiche vicende del manager del Cinnabon di nome Gene (Bob Odenkirk), che però in realtà è un falso nome di Saul Goodman (sempre Odenkirk), seconda identità di Jimmy McGill (sì, ancora Odenkirk).

Trattandosi di flashforward che guardano ad un momento non precisato della storia di Saul, è possibile che le scene siano ambientate dopo Breaking Bad: in quel caso, oltre al fatto che tecnicamente Better Call Saul diventerebbe sia prequel che sequel, la notizia della morte di Walter White potrebbe arrivare alle orecchie del buon Gene. O addirittura, qualora la sequenza fosse ambientata durante gli eventi di Breaking Bad, Walter White in persona potrebbe decidere di andarlo a trovare.

Se pensate che si tratti solo di illazioni vi sbagliate, perché a discuterne sono stati i produttori della serie in persona, durante una recente intervista.

"Non l'abbiamo ancora definito", ha detto Gould. "Non abbiamo stabilito per quanto tempo Gene/Saul è rimasto nascosto ad Omaha."

"È un argomento interessante", ha aggiunto Gilligan. "Come ha detto il mio collega, non lo sappiamo ancora. Durante quelle scene Walter White potrebbe essere già morto, oppure potrebbe essere ancora in giro, da qualche parte, come latitante."

"È una domanda che resta senza risposta", ha continuato Gould, "Ma in un modo o nell'altro quella risposta arriverà."

Gilligan ha concluso: "Non mi sentirei altrettanto soddisfatto se si trattasse solo di un cameo o di una soluzione alla Alfred Hitchcock [che era solito apparire sullo sfondo dei suoi film senza che nessuno se ne accorgesse, ndr]. Penso che i fan abbiano aspettato abbastanza. È dannatamente meglio avere una buona ragione per far tornare Walter White, piuttosto che farlo comparire per forza."

Come abbiamo detto, quindi, le scene di Gene viste fino ad ora hanno avuto luogo nei mesi successivi all'inserimento di Saul nel programma di trasferimento non ufficiale del suo "contatto", lo stesso losco personaggio che ha spedito Walter White nel New Hampshire. Quello che resta da capire è quanto lontane siano nel tempo quelle sequenze: Saul/Gene sembra molto più vecchio rispetto al presente, e ciò potrebbe significare che sia passato molto tempo; ma chissà, forse Walter White è ancora vivo mentre Gene si arrabatta come può per farsi una nuova vita, e magari i due hanno avuto qualche tipo di interazione prima che Heisenberg tornasse per salvare Jesse.

In ogni caso, Better Call Saul sarà sicuramente collegato alla timeline di Breaking Bad in questa quarta stagione. "Abbiamo una sottotrama che entra decisamente nel territorio di Breaking Bad e ci porta in quel mondo, o per lo meno ci indica un percorso verso il mondo di Walter White", ha aggiunto Gilligan. "Non vedo l'ora che la gente lo veda".

FONTE: EW
Quanto è interessante?
2

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.