Big Little Lies 2: HBO risponde al presunto allontanamento della regista Andrea Arnold

Big Little Lies 2: HBO risponde al presunto allontanamento della regista Andrea Arnold
di

Secondo un recente report di IndieWire, che ha citato diverse fonti vicine alla produzione, la HBO avrebbe preso il controllo creativo della seconda stagione di Big Little Lies richiamando Jean-Marc Vallée per "rimediare" al lavoro della nuova regista Andrea Arnold.

Il network avrebbe ingaggiato la Arnold promettendole piena libertà creativa, ma a quanto pare la differenza stilistica tra la prima e la seconda stagione rappresentava un problema non da poco. Ma non è tutto: stando al report sarebbe stato rimosso dallo script un approfondito lavoro di esplorazione dei personaggi per rientrare nel minutaggio standard degli episodi, 40 minuti circa.

Non è tardata ad arriva la risposta della HBO, che in un comunicato ufficiale pubblicato da Variety ha dichiarato: "Non ci sarebbe stata una seconda stagione di Big Little Lies senza Andrea Arnold. Noi della HBO e i produttori siamo estremamente orgogliosi del suo lavoro. Come per ogni progetto televisivo, i produttori esecutivi hanno collaborato per realizzare la serie e crediamo che il prodotto finale parli da sé."

Nonostante i presunti problemi legati al tono e allo stile della seconda stagione, il ritorno dello stellare cast formato da Nicole Kidman, Reese Whitherspoon, Laura Dern e Shailene Woodley - con l'aggiunta della grande Meryl Streep - ha comunque ricevuto un'ottima accoglienza da parte della critica.

In Italia lo show va in onda su Sky Atlantic, qui trovate le nostre prime impressioni sulla seconda stagione di Big Little Lies.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2