Breaking Bad: "The best acting I have seen - ever". Parola di Anthony Hopkins

di

A due settimane dalla sua fine, Breaking Bad continua ad essere uno degli topic più caldi della rete. Oltre all'invasione di commenti dei fan sui social network, lo show di Vince Gilligan resta un argomento tra i più chiacchierati anche tra gli addetti ai lavori, come dimostrano le esternazioni nei giorni passati di Damon Lindelof e Oliver Stone. A questi si è ora aggiunto Anthony Hopkins, che reduce da una maratona di due settimane ha voluto complimentarsi con Bryan Cranston e il resto del cast per lo straordinario lavoro di recitazione fatto nello show.

Il grande attore inglese infatti ha inviato una lettera aperta a Cranston per comunicare la soddisfazione provata dopo aver concluso tutta la serie in una densa maratona di due settimane. Postata su facebook da uno dei co-protagonisti della serie, Steven Michael Quezada, la lettera non si esime in complimenti per il lavoro attoriale e il gran finale. Di seguito il testo completo:
Caro Mister Cranston
Ho voluto scriverle questa mail - grazie al contatto preso da Jeremy Barber - essendo entrambi rappresentanti dalla UTA. Grande agenzia.
Ho appena finito di vedere una maratona di Breaking Bad - dal primo episodio della prima stagione fino agli ultimi episodi della sesta, scaricati da Amazon [l'attore si riferisce qui a quella che è la seconda parte della quinta stagione, NdR] - per un totale di due settimane di visione da vera dipendenza.
Non ho mai visto nulla del genere. Meraviglioso!
La sua performance come Walter White è stata davvero la migliore recitazione che io abbia mai visto.
So bene che in quest'ambiente ci sono un sacco di cazzate e ho un po' perso la capacità di credere a qualcosa a riguardo.
Tuttavia questo vostro lavoro è stato spettacolare, assolutamente stupefacente. La cosa più sorprendente poi è stata l'energia condivisa da tutti i membri della produzione. Quant'è stato? Cinque o sei anni di lavoro? Il mondo in cui ognuno di voi - gli scrittori, i registi, i direttori della fotografia, casting, ogni settore...- ha collaborato nel mantenere la disciplina e il controllo dall'inizio alla fine (in una parola così abusata) splendido.
Quella che era partita come una commedia nera ed è discesa in un labirinto di sangue, distruzione e inferno. E' stata davvero una grande tragedia greca o shakespeariana.
Se dovesse avere modo vorrei che estendesse i miei complimenti ad ognuno di voi, Anna Gunn, Dean Norris, Aaron Paul, Betsy Brandt, R.J. Mitte, Bob Odenkirk, Jonathan Banks, Steven Michael Quezada. Tutti hanno dato davvero una grande prova d'attore, e la lista è infinita.
Grazie. Questo tipo di lavoro così artistico è raro, e quando una volta ogni tanto si presenta - così epico come questo - è davvero un sollievo.
Lei e tutto il cast siete i più grandi attori io abbia mai visto.
E se questa mia le sembra solo fiato sprecato le assicuro che non lo è. E' quasi mezzanotte qui a Malibu, e mi sono sentito in dovere di scrivere questa mail.Congratulazioni e il mio più profondo rispetto.
Lei è davvero un grande, grande attore.
I migliori auguri
Tony Hopkins

Quanto è interessante?
0