Brooklyn Nine-Nine, cosa accadrà alla serie dopo le proteste del Black Lives Matter?

Brooklyn Nine-Nine, cosa accadrà alla serie dopo le proteste del Black Lives Matter?
di

Una serie comedy ambientata in un fittizio distretto di polizia di New York, non è di certo la più semplice da realizzare in un momento complesso come questo in cui le forze dell'ordine sono aspramente criticate. Per tale regione si ipotizza che Brooklyn Nine-Nine potrebbe subire anche un cambiamento di rotta.

Le proteste del Black Lives Matter hanno riacceso non solo l'attenzione sulla questione razziale, ma anche sulla brutalità poliziesca e così serie come Cops e Live PD sono state cancellate. Pare che la NBC non abbia però intenzione di riservare la stessa sorte ai propri show ma, deve comunque necessariamente prendere le dovute precauzioni.

Secondo Terry Crews, star di Brooklyn Nine-Nine qualunque episodio sia stato scritto finora dovrà essere gettato nella spazzatura in modo da poter affrontare al meglio tutta la situazione.

"Abbiamo parlato molto su ciò che dovrà affrontare la serie, sappiamo che dovrà essere estremamente rivoluzionata quest'anno. Abbiamo un'opportunità e contiamo di usarla nel miglior modo possibile. Il nostro show-runner, Dan Goor, aveva già scritto quattro episodi ma ha preferito gettarli nella spazzatura. Dobbiamo ricominciare. Al momento non sappiamo cosa succederà".

Sulle questioni razziali ha poi aggiunto: "Mi fa molta tristezza pensare a tutto ciò che devono subire le persone di colore, tutti hanno sempre saputo cosa accadeva ma pare che solo ora i bianchi stiano prendendo consapevolezza".

"Il video della morte di George Floyd ha aperto gli occhi, nessuno può più voltarsi dall'altra parte e fingere che nulla sia successo. Tutti devono necessariamente comprendere il dramma dei neri".

In molti pensavano che Brooklyn Nine-Nine 8 avrebbe debuttato prima del previsto ma probabilmente, per tutti i cambiamenti che la serie dovrà subire, non sarà così.

FONTE: Comic Book
Quanto è interessante?
4