Brothers in Arms, i videogiochi Gearbox diventano una serie tv

Brothers in Arms, i videogiochi Gearbox diventano una serie tv
di

La serie di videogiochi prodotti per la prima volta nel 2005 da Gerbox Software, Brothers in Arms, riceverà un adattamento televisivo per mano di Scott Rosenbaum (Queen of the South, Chuck) e il CEO di Gearbox, Randy Pitchford.

La serie tv, di cui Rosenbaum sarà lo showrunner e che Pitchford produrrà e aiuterà a scrivere, porterà in scena degli eventi realmente accaduti, e la prima stagione si focalizzerà su uno scandalo avvenuto al tempo della Seconda Guerra Mondiale e tenuto nascosto per più di 40 anni.

"Sono onorato di collaborare in prima linea a questo progetto e no vedo l'ora di creare una nuova esperienza emotiva intorno a un titolo che significa così tanto per la community di Gearbox. Quello che mi ha attratto maggiormente è stato il fatto che, malgrado si tratti di un vero e proprio show sulls guarra, la serie sarà incentrata sulle incredibili storie di uomini e donne ordinarie, dai soldati ai gruppi e i resistenza agli abitanti del posto che sono messi dinnanzi a situazioni di difficoltà estrema, quasi impossibili da superare. Inoltre è davvero entusiasmante poter dar vita queste storie precedentemente segrete e sconosciute, storie che il pubblico sarà francamente scioccato di non aver mai sentito prima" ha dichiarato Rosenbaum.

Tra i produttori dello show ispirato a Brothers In Arms, che al momento è ancora alla ricerca di un network, troviamo anche Richard Whelan (Band of Brothers Pacific), Jean-Julien Baronnet (Assassin's Creed) e Sean Haran (Chief Business Officer di Gearbox).

FONTE: Gamespot
Quanto è interessante?
1