Buffy L'Ammazzavampiri, come finiva la celebre serie televisiva?

Buffy L'Ammazzavampiri, come finiva la celebre serie televisiva?
di

Era l'estate del 2000 quando venne pubblicata per la prima volta la serie horror-action della Warner Bros. Buffy L'Ammazzavampiri. Impossibile che voi non abbiate mai visto almeno un episodio di questa serie, ma ricordate il finale?

La serie conta 144 episodi suddividi in 7 stagioni, ma non sempre il finale è facilmente ricordabile soprattutto dopo tanti anni trascorsi dalla prima messa in onda. Non vi preoccupate, ecco a voi un breve recap.

L'ultimo episodio della settima stagione, esattamente il ventiduesimo, andò in onda negli Stati Uniti il 20 maggio 2003 con il titolo di Chosen, mentre arrivò in Italia solo il 1º febbraio 2005 con il titolo di La prescelta. La puntata metteva in mostra non solo la fine della serie, ma anche la conclusione di una tra le relazioni amorose più chiacchierate: quella di Buffy ed Angel.

Nell'ultimo episodio, infatti, Buffy dichiara di voler bene ad Angel e di immaginare un futuro insieme a lui, ma poi lo manda a Los Angeles confidandogli di avere già il vampiro coraggioso di cui ha bisogno, ovvero Spike. Durante l'addio, Angel le regala un amuleto che la stessa protagonista poi regala a Spike.

Per tutta la stagione 7, Buffy e compagni si ritrovano a combattere contro Il Primo, nonché la reincarnazione del male in una figura non propriamente fisica. Il suo obiettivo è unicamente quello di liberare la terra dalla razza umana grazie all'aiuto dei Turok-Han, dei vampiri potentissimi che gli permetterebbero di ottenere un corpo. L'episodio finale della serie, quindi, comincia proprio con il combattimento tra Buffy e Caleb, interpretato dal giovane Nathan Fillion, nonché un alleato del Primo.

Caleb viene ucciso da Buffy tramite una falce donatale dalla stirpe delle Cacciatrici, ma tornata a casa la protagonista riunisce il suo gruppo per combattere il vero male. Buffy, quindi, decide di entrare nell'inferno attraverso un portale posto sotto il suo vecchio liceo, il Sunnydale High. Vuole essere lei ad andare contro l’armata di vampiri invece di attendere il loro arrivo. Buffy è quindi in testa all’esercito di cacciatrici, ma nonostante la loro preparazione, rischiano di avere la peggio. Solo grazie a Willow, che con un incantesimo riesce a sbloccare il potere insito in ogni cacciatrice, riescono a ribaltare le loro sorti.

La battaglia è molto aggressiva e alcune morti sono davvero dolorose. Si parte con Anya, una ex demone diventata una preziosa aiutante della Cacciatrice, ma poi si continua proprio con Spike che si sacrifica attivando l'amuleto di Angel con cui incenerisce l'esercito di vampiri e la stessa cittadina di Sunnydale. Buffy riesce a salvarsi in extremis con una scena davvero epica e assolutamente attuale nonostante le tecnologie datate.

Scoprite anche che fine ha fatto l'interprete di Angel in Buffy L'Ammazzavampiri David Boreanaz e i tre momenti imbarazzanti di Buffy L'Ammazzavampiri che forse non ricordavate.

Quanto è interessante?
1