Buffy L'Ammazzavampiri, Joss Whedon nella bufera: le accuse degli stunt

Buffy L'Ammazzavampiri, Joss Whedon nella bufera: le accuse degli stunt
di

Dopo le accuse di Ray Fisher, che nei giorni scorsi aveva ricordato l'esperienza con Joss Whedon sul set di Justice League parlando di comportamenti non professionali e inaccettabili da parte del regista, arrivano ancora parole dure nei suoi confronti, stavolta da parte del team stunt della serie Buffy L'Ammazzavampiri.

In un'intervista con Metro, infatti, Jeff Pruitt, coordinatore stunt dello show, ha definito il regista un "egomaniaco", accusandolo anche di aver ricattato la sua attuale moglie, la stuntwoman Sophia Crawford, dicendole che avrebbe continuato a lavorare solo se avesse messo fine alla relazione.

"Arrivato alla quarta stagione non ne potevo più e ho detto loro che avrei lasciato la serie, per andare a dirigere la Seconda Unità in un altro show" ha rivelato Pruitt. "I produttori mi hanno detto che Joss ha reagito come se lo avessi tradito o avessi fatto qualcosa alle sue spalle."

In quella circostanza Joss Whedon chiese a Sophia Crawford di rimanere nella troupe di Buffy L'Ammazzavampiri, ma solo a patto di rompere con Pruitt. "Sono stata convocata in ufficio e mi è stato dato un ultimatum" ha ricordato la donna. "Mi hanno detto: torna nello show, ma devi lasciare Jeff, oppure non tornare. E così ho iniziato a piangere, e ho detto: F***etevi. È stato orribile."

Ray Fisher, dal canto suo, non ha perso l'occasione per condividere su Twitter l'articolo con le accuse di Jeff Pruitt e Sophia Crawford, scrivendo: "Vi credo. Grazie a entrambi per aver parlato". Il tweet è visibile anche in calce alla news.

Per altri approfondimenti su Buffy L'Ammazzavampiri, scopri che fine ha fatto il cast della serie.

Quanto è interessante?
4