Ecco il più grande cambiamento di The Witcher rispetto ai libri, secondo la showrunner

Ecco il più grande cambiamento di The Witcher rispetto ai libri, secondo la showrunner
di

Quando si lavora a un adattamento di un'opera già esistente, è inevitabile apportare qualche modifica rispetto al materiale di partenza e The Witcher non farà eccezione. Lauren S. Hissrich, la showrunner della nuova serie targata Netflix, ha rivelato quale è il cambiamento più grande che ha inserito lavorando allo show.

Come sapranno tutti gli interessati alla serie, The Witcher si basa sui romanzi di Andrzej Sapkowski e la prima stagione attingerà in particolare dai racconti presenti ne Il guardiano degli innocenti. I fan riconosceranno senz'altro luoghi e situazioni che hanno già avuto modo di apprezzare, ma si troveranno di fronte anche a una gestione diversa dei personaggi femminili, come raccontato da Hissrich a SciFi Now.

"Il più grande cambiamento che ho fatto rispetto ai libri è l'aver voluto che Ciri e Yennefer si reggessero ancor di più sulle proprie gambe", ha dichiarato la showrunner. "Nei libri sono introdotte attraverso la lente di Geralt, attraverso il suo punto di vista. Ciò che per me era importante è che il nostro pubblico arrivi a conoscerle individualmente, vedendole nei propri viaggi e vedendole incrociarsi per poi scoprire cosa succede". Hissrich ha poi spiegato di aver dato maggior spazio a Ciri e Yennefer (interpretate rispettivamente da Freya Allan e Anya Chalotra) perché le ha trovate due "personaggi davvero coinvolgenti".

In queste ultime ore, Hissrich ha descritto i minuti iniziali di The Witcher, dando qualche informazione sull'inizio dell'avventura di Geralt di Rivia (Henry Cavill). Vi ricordiamo che la serie arriva il 20 dicembre su Netflix, che per l'occasione lancerà un evento speciale a tema The Witcher.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
5