Carlo Verdone sulle serie tv: "è solo un nuovo modo di fruire il cinema"

Carlo Verdone sulle serie tv: 'è solo un nuovo modo di fruire il cinema'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Carlo Verdone, ospite della 37esima edizione del Torino Film Festival, ha presenziato alla conferenza stampa tenutasi presso gli storici studi Rai di Via Verdi e, tra i vari argomenti trattati, si è soffermato anche sulle serie tv.

L'incontro è stato intitolato Cinque grandi emozioni, cinque come le pellicole che hanno cambiato la vita di Carlo Verdone, la cui passione per la settima arte è nata proprio a Torino, negli studi dove si girava Non Stop, programma in onda tra il 1977 e il 1979, diretto da Enzo Trapani.

Il regista romano ha raccontato qualche aneddoto sulle sue prime esperienze nel settore e non ha mancato di dire la sua sulle serie tv, che molti suoi colleghi non vedono di buon occhio. La posizione di Verdone è più accomodante e le vede come un modo diverso di fare cinema. Inoltre, nel suo futuro ci sarà proprio una serie, come ha confermato senza però fornire ulteriori dettagli.

"Tanti miei colleghi le criticano e sbagliano; è un solo nuovo modo di fruire il cinema" ha dichiarato Verdone. Nonostante ciò, ha ammesso che alcune sembrano fatte in stile catena di montaggio: "è vero che alcune sono fatte come in un'industria, creano dipendenza, ci sono dietro psicologi, ma credo comunque che il film unico sia quello davvero creativo per eccellenza".
Per quanto riguarda il suo nuovo esordio nella serialità, bisognerà pazientare ancora un po': "Aspetto solo che torni Aurelio De Laurentiis da Los Angeles, per annunciarlo. Non posso ancora darlo per certo".

Ricordiamo che il prossimo film di Carlo Verdone, Si vive una sola volta, debutterà nelle sale italiane il 27 febbraio.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
2