Checco Zalone come Crozza e Siani: i comici travolti dalle polemiche a Sanremo

Checco Zalone come Crozza e Siani: i comici travolti dalle polemiche a Sanremo
di

L'intervento di Checco Zalone sul palco di Sanremo 2022 è stato un vero e proprio trionfo, con l'intera platea dell'Ariston unita nell'applauso al comico di Cado dalle Nubi e Sole a Catinelle: l'attore pugliese è però andato incontro a critiche anche abbastanza feroci sul web a causa della sua rappresentazione di una donna transessuale.

Polemiche che ci ricordano quanto l'Ariston sia solito rivelarsi un palcoscenico piuttosto scomodo per i comici: Zalone non è infatti il primo a venir travolto da un'ondata di polemiche e indignazione, come dimostrano i precedenti relativi a Maurizio Crozza e Alessandro Siani.

Partiamo dal primo: siamo nel 2013, Crozza è uno dei comici più seguiti d'Italia e il berlusconismo è ormai in fase calante, con l'ex-premier che non tira più come un paio d'anni prima come oggetto di satira e battute di vario genere. Quando il povero Maurizio fa il suo ingresso sul palco vestito da Berlusconi, elargendo soldi finti agli orchestrali, la reazione del pubblico è devastante: sul comico piovono fischi e insulti da parte di un pubblico che urla "Niente politica", con Fabio Fazio costretto all'intervento per placare gli animi.

Nel 2015 è invece il turno di Alessandro Siani: il comico partenopeo si esibisce in un monologo dei suoi e, com'è solito fare durante i suoi spettacoli, interagisce di frequente con il pubblico. Stavolta, però, ci scappa la gaffe: Siani prende di mira un ragazzino sovrappeso ("Ce la fai ad entrare nella poltrona? Pensavo fosse una comitiva invece è da solo"), diventando facile bersaglio di critiche feroci e accuse di body shaming.

Quello di Checco Zalone, dunque, non è stato il primo né, presumibilmente, sarà l'ultimo caso di comico contestato durante o dopo l'esibizione al Festival: a chi toccherà dopo di lui? Lo scopriremo solo tra un anno! Qui, intanto, trovate la nostra recensione di Tolo Tolo, l'ultimo film di Checco Zalone.

Quanto è interessante?
4