Chernobyl, allarme nella centrale: il reattore esploso 35 anni fa torna a bruciare

Chernobyl, allarme nella centrale: il reattore esploso 35 anni fa torna a bruciare
di

Sono riprese le reazioni di fissione nucleare a Chernobyl. Il reattore numero 4 della centrale esplosa nel peggior incidente nucleare della storia si è risvegliato a sorpresa e ora gli scienziati del governo ucraino stanno cercando di capire se sarà necessario un intervento per evitare un nuovo incidente.

I sensori che monitorano il reattore esploso 35 anni fa hanno registrato un aumento del numero di neutroni, ovvero un segnale di una reazione di fissione in corso. Neil Hyatt, chimico dei materiali nucleari dell’Università di Sheffield, ha descritto così la situazione alla rivista americana Science: "È come se ci fossero dei tizzoni in un barbecue".

"Ci sono molte incertezze, ma non possiamo escludere la possibilità di un incidente, anche se il conteggio dei neutroni aumenta lentamente", ha aggiunto il suo collega Max Saveliev, specificando che "il conteggio dei neutroni aumenta leggermente". Si tratta di una minaccia che non può certamente essere ignorata, in quanto va ad aggiungersi ai gravi problemi già esistenti nello smaltimento dei resti del reattore e della generazione della polvere radioattiva.

Come raccontato nella serie HBO Chernobyl di Craig Mazin, nel 1986 il nucleo si sciolse insieme alle barre di combustibile di uranio, le barre di controllo di grafite e il rivestimento in zirconio andando a fondersi alla sabbia riversata nel nucleo, creando dunque una specie di magma.

Per ulteriori approfondimenti, vi lasciamo a cosa ne è stato degli altri tre reattori di Chernobyl.

Quanto è interessante?
6