Chernobyl: in Russia un partito non vuole che la serie tv venga trasmessa

Chernobyl: in Russia un partito non vuole che la serie tv venga trasmessa
di

Dopo il successo, arrivano le prime critiche a Chernobyl, la miniserie tv di HBO, trasmessa da Sky Atlantic. Le lamentele arrivano da un partito russo che accusa il prodotto televisivo angloamericano di aver trasformato il celebre disastro nucleare in un'operazione di propaganda contro il governo sovietico.

I Communists of Russia, un partito marxista-leninista, ha chiesto di vietare l'accesso in Russia di Chernobyl, la miniserie di HBO, trasmessa in Italia da Sky Atlantic, che sta già conquistando critica e pubblico.

Il gruppo politico ha deciso anche di far causa allo scrittore, regista e produttore di questo prodotto televisivo dal momento che, nonostante mostri la corretta cronologia degli eventi e dei momenti decisivi del disastro, "ha trasformato una tragedia in un oggetto di manipolazione ideologica", "demonizzando il regime e il popolo sovietico". Questo sono state le parole rilasciate da Sergey Malinkovich, membro del partito.

Il Roskomnadzor, il servizio federale russo per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa, ha dichiarato che non è ancora pervenuta nessuna richiesta formale, ma qualora accada si aprirebbe un'indagine come previsto dalla legge.

Nel frattempo il famigerato incidente nucleare nell'Ucraina sovietica nell'aprile del 1986, che ha ispirato la serie incriminata di HBO, diventerà anche un film prodotto questa volta dalla Russia.

Mentre chi sperava in una continuazione della serie tv, rimarrà deluso dal sapere che Chernobyl non avrà una seconda stagione.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
2