Ecco chi e come potrebbe salvare Swamp Thing dalla cancellazione

Ecco chi e come potrebbe salvare Swamp Thing dalla cancellazione
di

La cancellazione di Swamp Thing ha colto di sorpresa un po' tutti. La nuova serie DC Universe aveva raccolto ottime recensioni al suo esordio e, in generale, annunciare la cancellazione di una serie dopo aver mandato in onda il solo pilot è una cosa alquanto strana.

Dei motivi dietro la cancellazione di Swamp Thing ne abbiamo già parlato: nonostante la buona accoglienza di pubblico e critica la serie non sembrava poter portare grossi introiti, e la piattaforma streaming targata DC non naviga in ottime acque dal punto di vista economico, per cui dei tagli sono stati inevitabili.

I fan non ci stanno: Twitter è stato immediatamente invaso da tweet recanti l'hashtag #SaveSwampThing, che chiedono a gran voce il reinserimento della serie nei programmi futuri del DC Universe. Le acque per ora non sembrano smuoversi, ma una soluzione, forse, potrebbe esserci.

Deus ex machina potrebbe infatti essere The CW: l'emittente statunitense, infatti, vanta nella sua programmazione già un bel po' di serie a tema DC (The CW produce praticamente tutte le serie che compongono l'Arrowverse). Tra queste troviamo Constantine, che nel cartaceo di Swamp Thing appare più di una volta (la prima risale al 1985). Perché, allora, non tentare un crossover tra le due serie nel corso della seconda stagione di Constantine per poi, eventualmente, restituire alla bestia della palude uno show tutto suo?

La soluzione sembrerebbe plausibile, ma a The CW spetta ovviamente l'ultima parola. I fan, probabilmente, apprezzerebbero non poco.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2