Chiamatemi Anna, i fan disperati lanciano una petizione per salvare la serie

Chiamatemi Anna, i fan disperati lanciano una petizione per salvare la serie
di

Anche se era notizia nota da tempo che la serie si sarebbe conclusa con la terza stagione, i fan di Chiamatemi Anna non riescono proprio ad accettare l'idea della cancellazione dello show. Nonostante il successo di critica e lo zoccolo duro di pubblico, Netflix sembra irremovibile.

C'è però chi non si arrende e per salvare la serie, ispirata al romanzo Anna dai capelli rossi di Lucy Maud Montgomery (a sua volta reso celebre dall'omonima serie animata) ha lanciato nelle scorse settimane una petizione su change.org.

Un mese fa i firmatari erano già più di trecentomila, e ad oggi hanno superato il mezzo milione. L'obiettivo di catturare l'attenzione può dirsi ampiamente riuscito, resta da vedere se Netflix prenderà davvero in considerazione l'idea.

Oltre ai fan, la cancellazione di Chiamatemi Anna (titolo originale Ann with an E) ha rattristato anche tutti quelli che hanno lavorato allo show. Moira Walley-Beckett, creatrice della serie, ha recentemente manifestato tutta la sua delusione in un lungo post su Instagram. "Il mio cuore è affranto" ha scritto, "ma sono davvero fiera dello show, del mio talentuosissimo cast, della troupe, degli scrittori e di tutti quelli che hanno lavorato con passione."

Prima della petizione, inoltre, a nulla era valso l'appello a Netflix di Ryan Reynolds per salvare Chiamatemi Anna. A meno di colpi di scena, il destino della serie sembra segnato.

FONTE: screenrant
Quanto è interessante?
2