Il Commissario Montalbano tornerà? Il commento di Cesare Bocci: "Siamo invecchiati"

Il Commissario Montalbano tornerà? Il commento di Cesare Bocci: 'Siamo invecchiati'
di

L'addio di Luca Zingaretti al celebre Montalbano potrebbe essere più vicino del previsto. Una questione che sta tenendo sulle spine gli appassionati della serie Rai, sulla quale si è pronunciato anche Cesare Bocci.

Il suo volto è indissolubilmente legato a quello del vice-commissario Mimì Augello, il grande amico di Salvo con una passione smisurata per le donne, protagonista di numerose indagini e di molti momenti divertenti all'interno della serie. Intervistato ad Oggi è un altro giorno da Serena Bortone, l'attore ha ammesso di essere perfettamente consapevole dell'amore che il pubblico nutre per il personaggio.

"Sarà per sempre con me e con noi. Il pubblico ci vuole bene", parole che da una parte non fanno che sottolineare la bravura dimostrata da Camilleri (e dai registi e dagli attori della serie) nel tratteggiare figure sempre credibili e realistiche, ma dall'altra lasciano intuire un senso di nostalgia forse relativo alla chiusura della fiction.

In effetti ormai sono passati più di venti anni dalla prima puntata e anche Bocci ha ammesso: "Siamo invecchiati". Le cose sono cambiate anche a causa della morte dell'autore e del regista storico Alberto Sironi, sostituito nelle ultime puntate proprio da Zingaretti. Per non rischiare di rovinare il ricordo della serie è probabile che gli stessi attori stiano decidendo di chiudere in bellezza con l'ultimo episodio girato, ancora inedito (che verrà trasmesso nel 2021). I numeri però parlano chiaro: Montalbano va ancora forte con le repliche, per cui non è ancora detta l'ultima parola.

Quanto è interessante?
2