Conleth Hill si scaglia contro i media per le critiche a Game of Thrones

Conleth Hill si scaglia contro i media per le critiche a Game of Thrones
di

Passano i mesi, ma le critiche rivolte al finale di Game of Thrones non vengono dimenticate e bruciano ancora sulla pelle di attori e membri della crew (non è casuale, probabilmente, l'assenza degli sceneggiatori Benioff e Weiss al panel di GoT al Comic-Con).

All'evento che si sta tenendo in questi giorni a San Diego sono però intervenuti tantissimi attori della serie, tra cui Conleth Hill (Varys) e Nikolaj Coster-Waldau (Jaime). Proprio i due colleghi hanno rivolto parole piuttosto dure alla valanga di odio riversata sulla serie dopo un finale, per usare un eufemismo, poco apprezzato da fan e critica. In particolare, secondo i due attori, la stampa sarebbe stata colpevole di aver volontariamente aizzato i fan allo scopo, probabilmente, di creare scalpore attorno alla vicenda.

"Guardate quanta gente c'è qui oggi. Noi siamo qui per ringraziarvi di averci seguito per tutti questi anni. Siamo davvero grati ai nostri fan per tutto ciò e crediamo che quello che vedete qui sia la realtà, non la campagna d'odio portata avanti dai media" ha sbottato Hill, subito appoggiato da Coster-Waldau: "Ovviamente se una cosa finisce ti farà arrabbiare in qualche modo, perché è la fine. Ma alla fine va bene così. Che abbiate odiato il finale, che l'abbiate amato, va bene lo stesso. Solo non prendetevela con le persone".

Anche Jacob Anderson ha parlato del finale di Game of Thrones, spiegando il motivo che ha spinto Verme Grigio a non uccidere Jon Snow. Maisie Williams, invece, ha sostenuto che Arya sia stata decisamente più utile rispetto al suo ex-fratellastro.

FONTE: TheWrap
Quanto è interessante?
4