Cowboy Bebop, quali sono state le ispirazioni della serie Netflix? Lo rivela lo showrunner

Cowboy Bebop, quali sono state le ispirazioni della serie Netflix? Lo rivela lo showrunner
di

Il live-action Netflix di Cowboy Bebop porterà in carne e ossa sullo schermo i personaggi, le ambientazioni e le vicende dell'anime anni '90, ma sono state numerose le influenze di altre grandi opere nella sua realizzazione. Scopriamole insieme.

Lo showrunner di Cowboy Bebop l'aveva detto, volevano andare oltre il semplice remake con la nuova serie Netflix.

Un po' per ragioni pratiche ("Ci sono ovviamente cose che non possiamo realizzare con le persone reali, cose che invece l'animazione rende possibili" spiega André Nemec), un po' perché, naturalmente, non ci si può limitare a fare un semplice "copia e incolla", nemmeno se fosse effettivamente possibile.

Perciò, spiega lo showrunner, si è guardato ad altro per trarre ispirazione su cosa e come inserire nello show: "Abbiamo messo su una lista piuttosto lunga ed estesa, e abbiamo trascorso davvero un sacco di tempo a guardare ad alte opere come ispirazione".

Ma di cosa stiamo parlando? Beh, principalmente, di grandi pellicole che hanno fatto la storia del cinema, e che lo stesso Shin'ichiro Watanabe aveva preso in considerazione nel creare la sua opera animata.

Così si passa dal classico con Humphrey Bogart e Lauren Bacall diretto da Howard Hawks, Il Grande Sonno, al western di Sergio Leone Il Buono, Il Brutto e Il Cattivo; si è guardato poi a Bonnie & Clyde, a 2001: Odissea nello Spazio e a Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo!!, con Clint Eastwood, ma anche a Arma Letale e persino a Il Corvo.

Che sia per una questione di tono, di impostazione, di un particolare elemento che può essere utili a quel personaggio o quell'altra scena, non ci è ancora dato saperlo, ma magari all'arrivo di Cowboy Bebop su Netflix il prossimo novembre, ce ne accorgeremo subito.

FONTE: Polygon
Quanto è interessante?
3