Netflix

Cowboy Bebop, il live action di Netflix non sarà un remake dell'anime

Cowboy Bebop, il live action di Netflix non sarà un remake dell'anime
di

La serie tv Cowboy Bebop, che sbarcherà su Netflix a novembre 2021, non sarà un mero remake dell'anime al quale è ispirata. Lo showrunner André Nemec ha infatti dichiarato che il live action mostrerà la vera natura dei personaggi e offrirà agli spettatori qualche dettaglio in più sul mondo originale, senza intaccare l'eredità della serie animata.

Se da un lato sarebbe sbagliato copiare l'opera di Shin'ichirō Watanabe in tutto e per tutto, dall'altro mantenere lo spirito dell'opera da cui è tratta è una delle 5 cose che il live action di Cowboy Bebop non può sbagliare.

"Abbiamo lavorato a fondo alla caratterizzazione dei personaggi della serie live-action. La natura poetica dell'anime ci ha permesso di scavare nell'interiorità dei caratteri e delle loro storie" ha dichiarato Nemec alla rivista statunitense Entertainment Weekly.

Con una metafora calzante, Nemec ha fatto capire di non avere intenzione di replicare l'anime in tutto e per tutto, poiché lo ritiene scorretto nei confronti del pubblico: "L'anime è un capolavoro. Non dobbiamo servire "lo stesso pasto" agli spettatori, sarebbe una delusione per loro".

Lo showrunner ha parlato anche del protagonista di Cowboy Bebop, Spike Spiegel, definendolo "un cowboy dal cuore spezzato, che fa finta di star bene". Per André Nemec, infatti, è importante raccontare i personaggi in tutte le loro sfaccettature, per completare ciò che è già stato tracciato nella serie originale, in cui molti elementi profondi dei personaggi e dei loro sentimenti non vengono rivelati.

L'adattamento di Cowboy Bebop sarà disponibile in streaming su Netflix dal 19 Novembre. Nel frattempo, diamo un'occhiata alle nuove immagini di John Cho nei panni di Spike in Cowboy Bebop.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
3