di

La scorsa settimana Netflix ci ha concesso un primo sguardo al live-action di Cowboy Bebop, e non ci è voluto molto ad alcuni utenti del web per dare il via a una nuova polemica.

Più che dare il via alla nuova polemica, potremmo dire rinnovare una già esistente.

Sì, perché fin dall'annuncio del casting di Daniella Pineda nel ruolo di Faye Valentine, in molti hanno espresso i propri dubbi al riguardo, essendo l'attrice meno formosa del personaggio in questione. Non solo, ma quando lo sceneggiatore Javier Grillo-Marxuach ha comunicato che vi sarebbero stati dei cambiamenti nell'outfit di Faye per renderlo più "comodo" e "indossabile da un essere umano in carne e ossa" questi furono solo esarcebati.

E ora che Netflix ci ha mostrato le prime immagini di Cowboy Bepop, la questione è tornata al centro delle conversazioni intorno alla serie.

Ma a questo giro, l'attrice non è rimasta in silenzio, e ha deciso di indirizzare i dubbi dei fan che hanno espresso il loro disappunto con un videomessaggio.

"Prima di tutto, vorrei chiedere scusa ai fan per il fatto che io non sia anatomicamente identica a Fay Valentine. Un metro e ottanta, doppia D di seno, vitino da vespa. Sapete, hanno cercato dappertutto per una donna così, ma non l'hanno trovata, è stato davvero strano. Così hanno deciso di optare per questa tappetta qui" ha affermato con ironia.

"Poi vorrei scusarmi per il fatto che il costume non sia identico a quello che indossa lei. Sapete, ci abbiamo provato. Ma realizzare degli stunt con un outfit di carta velina, beh, le cose sparivano, si strappavano, a volte si perdevano totalmente tra le fessure del mio corpo per non essere mai più recuperate. Quindi avevamo bisogno di realizzare qualcosa che potesse superare la prova del tempo" ha poi aggiunto.

Il suo messaggio ha generato diverse reazioni da parte dei fan, ma voi che ne pensate di tutta questa storia? Fateci sapere nei commenti.

Intanto, attendiamo di vedere il prodotto finito quando il live-action di Cowboy Bebop arriverà su Netflix in autunno.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
6