I creatori di Arrow rivelano che la nascita dell'Arrowverse non era stata programmata

I creatori di Arrow rivelano che la nascita dell'Arrowverse non era stata programmata
di

In vista dell'imminente crossover Crisi sulle Terre Infinite, che coinvolgerà ben cinque show (senza dimenticare le numerose sorprese o la presenza di Black Lightning), sembra difficile credere che la nascita dell'Arrowverse non fosse stata programmata fin dall'esordio di Arrow su The CW.

Eppure, Greg Berlanti e Marc Guggenheim, i creatori dello show incentrato sulle avventure di Oliver Queen (Stephen Amell) hanno rivelato che all'epoca non erano previste altre serie sui supereroi DC Comics. In realtà, la creazione di questo universo condiviso è stata il frutto di un lungo processo.

"Tante persone pensano che lo abbiamo fatto", ha dichiarato Berlanti riguardo l'ideazione dell'Arrowverse, ma in realtà "ogni passo è stato una sorpresa". Guggenheim invece ha spiegato che l'intera esistenza ed evoluzione degli show è stata incredibile. "Se dovessi scegliere una parola, direi incredibile", ha raccontato a Entertainment Weekly. "La verità è che questa espansione inaspettata è in sintonia con la mia filosofia su come costruire un universo. Il modo migliore per farlo è di creare una buona serie. Ciò è davvero difficile, ma se ci riesci, puoi fare una seconda serie molto buona".

Così, a otto anni dalla prima stagione di Arrow, siamo pronti al crossover più ambizioso, che avrà inizio l'otto dicembre con Supergirl. Cosa ne pensate del lavoro fatto da Berlanti e Guggenheim fino a ora?

Per maggiori approfondimenti, vi ricordiamo che Guggenheim ha condiviso la versione aggiornata del logo di Crisi sulle Terre Infinite, in cui ora è presente anche Amell. Inoltre, The CW ha pubblicato un nuovo teaser con Lex Luthor e Pariah.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1