Netflix

Curon, conoscete la vera leggenda del campanile? Ce la racconta Marco Berry in un video

Curon, conoscete la vera leggenda del campanile? Ce la racconta Marco Berry in un video
di

Curon è la nuovissima serie originale Netflix di produzione italiana, e per promuovere e accompagnare l'uscita degli episodi diretti - tra gli altri - anche da Fabio Mollo, il colosso dello streaming ha pubblicato via social un video dove Marco Berry (Le Iene, Mistero) racconta la vera storia del Campanile del Lago.

I due protagonisti della serie, Mauro e Daria, si ritroveranno a dover indagare sui misteriosi avvenimenti della cittadina, in particolare dopo la scomparsa della madre. A fare da sfondo a queste vicende troviamo il Lago di Resia e il campanile della chiesa romanica di Santa Caterina d'Alessandria, a cui è legata una particolare leggenda.

Sembra infatti che a causa della costruzione di una diga elettrica, il vecchio paese di Curon Venosta sia stato allagato, costringendo gli abitanti del luogo ad abbandonare per sempre il loro luogo di nascita e le loro case, per ricostruire la loro vita qualche chilometro più avanti, valle in cui è ancora presente la cittadina.

La chiesa invece è stata costruita nel 1357, ed è stato l'unico edificio lasciato intatto dall'esplosione che ha distrutto il paese, necessaria per costruire la diga. Secondo vari racconti del luogo, sembra che nelle notti d'inverso si possano sentire suonare le campane dell'edificio, nonostante siano state rimosse dal campanile nel 1957.

Vi lasciamo con la nostra recensione di Curon, serie horror prodotta da Netflix Italia.

Quanto è interessante?
1