Dads, la comunità asiatica accusa la sit-com di razzismo

INFORMAZIONI SCHEDA
di

In questi giorni il network americano Fox è alle prese con un bel grattacapo che riguarda il nuovo progetto televisivo di genere comedy, intitolato Dads. La comunità asiatica residente in territorio americano è letteralmente insorta dopo aver visto alcune scene nel pilot che, secondo il loro punto di vista, è offensivo nei loro confronti, una polemica che tra l'altro è stata accesa tramite la Media Action Network for Asian Americans (MANAA) che ha invitato il canale a rigirare l'episodio pilota, o per lo meno alcune scene, come quella in cui il personaggio di Brenda Song, Veronica, è costretta a vestirsi da studentessa per compiacere alcuni clienti cinesi.

Fox ha risposto negativamente alla richiesta, spiegando le sue motivazioni nel seguente comunicato: Nel corso dello show, vedrete che quello di Brenda è un personaggio forte, intelligente, una donna che ha potere e quasi sempre ragione; Dads prende in giro gli stereotipi e le bigotterie, è basata sulle vere vite dei produttori esecutivi, e le relazioni tra padri e figli in Dads continueranno ad essere l'elemento portante della sensibilità della serie, che avrà un umorismo che possa funzionare su diversi livelli. Molto probabilmente la MANAA dovrà cambiare bersaglio, anche in virtù delle dichiarazioni dalla Song, rilasciate prima delle polemiche, in cui parla del suo personaggio: Il mio personaggio è una che prende al volo le occasioni, ama il suo lavoro e fa tutto quello che c'è da fare; mi piace essere in uno show che spinge i suoi limiti, se non puoi ridere di te stesso, non sai proprio ridere: con i miei amici faccio sempre battute del tipo, sono asiatica e sono brava in matematica ed è una cosa che è stata trasposta in tv. Crediamo quindi che il polverone verrà smorzato, salvo imprevedibili colpi di scena. Stay tuned! Dads debutterà nelle tv americane a settembre.

Quanto è interessante?
0