Daredevil, Vincento D'Onofrio: 'Accettai Kingpin per la scena della decapitazione'

Daredevil, Vincento D'Onofrio: 'Accettai Kingpin per la scena della decapitazione'
di

Vincent D'Onofrio non era convintissimo di accettare il ruolo di Kingpin in Daredevil: la star di Full Metal Jacket pensava che la serie Netflix avrebbe viaggiato su toni edulcorati e family friendly come la maggior parte dei prodotti Marvel, ma gli ci volle poco a capire che non sarebbe stato questo il caso.

In particolare, il buon Vincent sciolse ogni riserva quando seppe che durante una certa scena il suo personaggio avrebbe dovuto decapitare un suo avversario utilizzando la portiera di un'automobile: "La mia prima reazione fu: 'Ok, questo è lo show che volevo che fosse'. Così chiesi in giro, convinto che non l'avrebbero mostrato o che comunque l'avrebbero edulcorato un po'. E invece tutti mi dissero: 'Assolutamente no, lo facciamo così. Andiamo fino in fondo'" ha spiegato l'attore.

"Quella scena per me, nonostante sia una cosa terrificante che non augurerei a nessuno, rappresenta perfettamente l'orrore che si cela dentro Wilson Fisk, la sua emotività. Pensai che fosse fantastica e recitata benissimo da tutti, gli stunt furono straordinari" ha poi proseguito D'Onofrio.

Recentemente, proprio Vincent D'Onofrio si è detto assolutamente disponibile a tornare nei panni di Kingpin in una nuova stagione di Daredevil; continuano, invece, le polemiche sul rapporto tra la produzione di Daredevil e gli attori asiatici del cast.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3