Netflix

David Harbour sul finale di Stranger Things: "Non sarà assolutamente come Lost"

David Harbour sul finale di Stranger Things: 'Non sarà assolutamente come Lost'
di

Mentre si moltiplicano i rumor su un possibile spin-off di Stranger Things, David Harbour è intervenuto al Comic-Con di New York per discutere della quarta stagione della serie Netflix e un po' ha sorpresa ha tirato in ballo Lost, la serie ABC il cui finale fa ancora molto discutere.

L'interprete di Hopper ha parlato della storyline del suo personaggio nella stagione 4 di Stranger Things, soffermandosi anche sui flashback di Undi e Brenner nell'istituto e l' inquietante Creel House, che ha una sorta di connessione con il Sottosopra. David Harbour si è poi lasciato andare sull'impostazione del finale di Stranger Things, sottolineando che che la serie Netflix sta facendo di tutto per non commettere gli stessi errori commessi nel finale di Lost.

"Quello che stiamo cercando di fare, mentre elaboriamo questa cosa, è andare avanti e assicurarci di avere un finale significato e completo. Stiamo facendo del nostro meglio per non deludere i telespettatori. Non sarà assolutamente come Lost. Avremo un finale chiaro e completo e la stagione 4 di Stranger Things è molto importante, chiarisce molte cose e pone le basi per la fine. Molti nodi verranno al pettine e pian piano tutto diventerà più chiaro. Ce la stiamo mettendo davvero tutta".

Dopo il nuovo trailer di Stranger Things 4 presentato al TUDUM, le aspettative sono naturalmente assai elevate e David Harbour facendo riferimento ad una serie di scatoloni tenuti nascosti da Hopper e contrassegnati con le scritte "Papà", "New York" e "Vietnam", ha spiegato che finalmente riusciremo ad avere più informazioni sul passato del padre putativo di Undi.

Voi cosa vi aspettate da Stranger Things 4? Fatecelo sapere nei commenti.

FONTE: SR
Quanto è interessante?
5