David Harbour su Stranger Things 3: 'L'ottavo episodio è un capolavoro!'

David Harbour su Stranger Things 3: 'L'ottavo episodio è un capolavoro!'
di

David Harbour è sembrato semplicemente entusiasta nel parlare della terza stagione di Stranger Things: gli episodi appena rilasciati su Netflix, secondo l'interprete di Jim Hopper, sono tra i migliori che abbiano mai girato

Secondo Harbour, in particolare, l'ottavo episodio di Stranger Things 3 va considerato il capolavoro della serie: "Stavo urlando alla televisione, io non sono quel tipo di persona, ma [quest'episodio] me l'ha davvero tirato fuori. E sarei davvero sorpreso se non fosse il vostro episodio preferito, personalmente sono convinto che sia la cosa migliore che abbiamo mai girato, perché quest'episodio è così bello, così inaspettato, così teso. Non c'è un secondo di calma, un secondo in cui non accada nulla o aspetti che accada qualcosa. Per me è un capolavoro. L'ottavo episodio è un capolavoro".

Cosa ne pensate? Condividete l'entusiasmo di David Harbour o lo giudicate eccessivo? Certo è che il povero Jim Hopper non sarebbe probabilmente così d'accordo con il parere del suo interprete: lo sceriffo sembrerebbe esser rimasto vittima dell'esplosione del macchinario russo, anche se la scena post-credit sembra sollevare qualche dubbio su cui lo stesso Harbour si è espresso.

Jim Hopper, in questa terza stagione di Stranger Things, è diventato anche un'icona di stile: la sua camicia hawaiiana in stile Magnum, P.I. ha fatto scalpore e potrebbe rilanciare una moda piuttosto diffusa durante gli anni '80.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
3