David Tennant era in lizza per la parte di Hannibal prima di Mads Mikkelsen

di

Tra i meriti di Jessica Jones non può non spiccare il fatto di averci consegnato un lato diverso dell’attore David Tennant, fino a quel momento identificato con la figura del Doctor Who.

Il fascino maledetto e il carattere magnetico del personaggio Uomo Porpora ha consentito a Tennant di spingersi su territori drammaturgici fino a quel momento inesplorati. Tuttavia, questo inatteso sbocco per l’attore sarebbe potuto arrivare molto prima. Nel corso di un’intervista concessa a Entertainment Weekly a proposito del suo nuovo film, Bad Samaritan, Tennant ha risposto sul fatto di preferire ruoli di personaggi più sadici che eroici.

Non faccio mai scelte deliberate, temo. Ma c’è qualcosa di gustoso nell’interpretare gente parecchio oscura, che affronta i lati più tenebrosi dell’esperienza umana. Di certo non mi lamento!”.

Tennant fa notare che questo suo cammino nei ruoli oscuri poteva iniziare molti anni prima, quando incontrò Bryan Fuller per discutere della possibilità di interpretare il Dottor Hannibal Lecter. “Ho incontrato Bryan Fuller un paio di volte e ne abbiamo discusso. Ma penso che abbiano fatto una scelta molto saggia assumendo Mads Mikkelsen, penso fosse perfetto per quel ruolo e che abbia fatto delle scelte con quel personaggio che io non sarei riuscito a gestire; quindi credo abbiano scelto la persona giusta”.

Ricordiamo che la performance di Mikkelsen come Hannibal gli ha aperto le porte per il ruolo in Rogue One: A Star Wars Story, ma Tennant sembra si stia divertendo parecchio nell’impersonare personaggi ai limiti dell’ambiguità, a dispetto di quelli eroici di inizio carriera, si pensi anche al suo ruolo in Broadchurch.

FONTE: EW
Quanto è interessante?
1