Netflix

Il debutto di Better Call Saul 5 conquista 1,6 milioni di spettatori su AMC

Il debutto di Better Call Saul 5 conquista 1,6 milioni di spettatori su AMC
di

È partita bene la quinta stagione di Better Call Saul negli Stati Uniti, dove è trasmessa da AMC. Il primo episodio ha infatti catturato 1,6 milioni di spettatori, facendo registrare un aumento del 4% rispetto al finale della quarta stagione. La concomitanza con il ritorno di The Walking Dead ha sicuramente aiutato.

Better Call Saul è andato in onda infatti domenica alle 22, subito dopo l'attesissima midseason première dell'apocalisse zombie, che ha tenuto davanti allo schermo 3,5 milioni di spettatori.

L'ultimo episodio della quarta stagione era andato in onda nell'ottobre 2018. Sono già passati sedici mesi, quindi, da quando Jimmy McGill (Bob Odenkirk) ha deciso di "diventare" Saul Goodman. Guardando più a fondo i numeri, scopriamo che il debutto della stagione 5 ha conquistato il 4% in più degli spettatori tra i 18 e i 49 anni, e anche la fascia demografica degli adulti 25-54 è cresciuta del 10%. C'è tuttavia da registrare un calo complessivo del 10% rispetto al totale degli spettatori della première della quarta stagione, nell'agosto 2018.

Dalla prossima settimana, la serie spin-off di Breaking Bad andrà in onda su AMC il lunedì sera, sempre alle 22. In Italia Better Call Saul è disponibile su Netflix: sono già in streaming i primi due episodi, mentre i successivi saranno pubblicati con cadenza settimanale.

Se non l'hai ancora fatto, dai un'occhiata alle nostre prime impressioni su Better Call Saul - stagione 5.

FONTE: the wrap
Quanto è interessante?
1