Dexter: New Blood, lo showrunner parla dello scioccante finale e apre ai sequel

Dexter: New Blood, lo showrunner parla dello scioccante finale e apre ai sequel
di

Siamo alla vigilia di una seconda conclusione per il serial killer di serial killer, ma che stavolta potrebbe essere definitiva in Dexter: New Blood. In una lunga intervista con Collider, lo storico showrunner ha parlato di questo finale di ghiaccio e si è detto molto favorevole a futuri sequel: "Mollerei tutto per farli"

Arriva domani l’ultimo degli episodi di Dexter New Blood, il revival con protagonista Dexter Morgan – interpretato da Michael C. Hall qui anche produttore esecutivo – ambientato dieci anni dopo il drammatico finale dell’ottava stagione di Dexter. Il suo protagonista ha abbandonato Miami e con essa la sua vecchia vita di vigilante notturno, schizofrenico assetato di sangue che decide, con un’etica del tutto particolare, di placare la propria sete di sangue su altri serial killer. Ma nella tranquilla cittadina di Iron Lake, dove si è fatto una nuova vita, il suo passato lo troverà e lo costringerà a versare, appunto, nuovo sangue.

La serie si è già conclusa negli Stati Uniti, con l’ultimo episodio che ha lasciato tutti sconvolti, incapaci di credere a quanto visto. Senza fare spoiler, poiché che da noi la puntata non è ancora arrivata, lo showrunner Clyde Phillips ha tenuto una lunga intervista con Collider, parlando delle scelte nel finale, di come è stato mantenuto segreto a gran parte dei collaboratori e dei futuri sequel che potrebbero seguire. Noi ci limiteremo agli aspetti più determinanti che preparano i possibili spin-off e sequel, senza anticipare l’esito di questo nuovo revival innevato.

Interrogato dall’intervistatore, Phillips ha parlato innanzitutto del significato del titolo, spiegando a chi si riferisse quel “nuovo sangue” fra Michael e Harrison, che riscoprono un atipico rapporto padre-figlio: “Ovviamente ha a che fare con Dexter che torna a uccidere di nuovo. Non uccideva nessuno da dieci anni. Ma in concomitanza di ciò, Dexter trasmette, nel male e nel bene, la sua eredità al figlio Harrison. E questo è determinante. Nell’ottava stagione infatti, Dexter scappa: dopo un po' diventa troppo per lui. Così decidemmo di farla finita, cosa che non accade molto spesso. Si cerca sempre di far andare avanti gli spettacoli il più a lungo possibile”.

Un processo simile ha guidato questo nuovo finale, forse quello definitivo: “È la stessa cosa qui. Harrison dice una cosa molto importante nel confronto col padre: ‘Apri gli occhi e guarda quello che hai fatto. Non sono il tuo dannato custode’. Che è quello che finisci per dire a un tossicodipendente quando ne hai abbastanza”. Partendo dalla figura di Harrison però e dall’eredità paterna, Phillips si è detto entusiasta per eventuali spin off: “Dipende tutto da Showtime e dalle visualizzazioni che faremo. Penso, e sottolineo la parola pensare, che Dexter sia la loro risorsa numero uno. Se dovessero chiamarmi e dire: ‘Vogliamo fare Harrison. Ti interessa?’ – proprio come quando mi hanno chiamato per dire: ‘Vogliamo riavviare Dexter e tu sei il nostro uomo’ – mollerei tutto. Ho un sacco di altri progetti in testa, ma lascerei cadere tutto per farlo”. Ecco dove vedere il finale di Dexter New Blood.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
1