Dexter: New Blood, lo showrunner sul finale della serie originale: "Aveva smarrito la via'

Dexter: New Blood, lo showrunner sul finale della serie originale: 'Aveva smarrito la via'
di

Finalmente tra pochi giorni Dexter New Blood arriverà in Italia, ma nel frattempo sentiamo cosa hanno da dire su Dexter e il suo protagonista Michael C. Hall, e lo showrunner del revival Clyde Phillips, che pare aver inteso il nuovo progetto come una correzione della direzione presa dalle ultime stagioni dell'originale.

"Credo che lo show negli ultimi due anni della sua incarnazione originale abbia smarrito la via" ha infatti raccontato Phillips ai microfoni di Variety, commentando le azioni del protagonista che aveva iniziato ad andare contro le sue stesse regole pur di raggiungere l'obiettivo "Non hanno ragionato e fatto piani a lungo termine, e hanno rotto il patto con lo spettatore che tutto ciò che fa Dexter deve attenersi a un codice"

"Dexter adesso sta annaspando per via delle conseguenze di quelle scelte" aggiunge Hall, notando che il suo credere di poter avere una vita normale è ciò che ha messo in pericolo sé stesso e gli altri "È quando viene stuzzicato il suo appetito per l'umanità che si ritrova nei casini. E Dexter, nel momento in cui lo ritroviamo in questa incarnazione, è qualcuno che si è assunto le responsabilità di tutta quella devastazione".

Un'idea che deve essere piaciuta particolarmente a Hall, considerando il fatto che, quando si sentì pronto per tornare nei panni di Dexter e iniziò a cercare un'idea, l'incontro con Phillips andò così bene che accettò immediatamente di portare il suo concept sullo schermo.

"Il personaggio è cresciuto, così come il pubblico. Tocchiamo molti argomenti diversi, come la crisi degli oppioidi, le sparatorie a scuola, come sono trattate le persone indigene in America. Abbiamo fatto il più possibile per essere attuali".

Vedremo, allora, quale sarà il risultato.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2