Disney, il CEO rivela la vera ragione dell'acquisto di Fox

Disney, il CEO rivela la vera ragione dell'acquisto di Fox
di

L'accordo tra Disney e Fox è finalmente arrivato, e ora la 20th Century Fox è ufficialmente parte della Walt Disney. C'erano diverse ragioni per cui l'accordo aveva senso per la Disney, incluso il recupero dei diritti di alcuni dei loro personaggi Marvel iconici da utilizzare nei film futuri.

Non è (solo) per questo, tuttavia, che sono stati pagati ben 71 miliardi di dollari. In realtà, tutto si riduceva a un'unica e sola ragione, ovvero Disney+. Il nuovo servizio di streaming è la priorità per la compagnia, e le discussioni tra il CEO della Disney Bob Iger e il magnate Rupert Murdoch della Fox sono iniziate poco dopo che la Disney ha acquistato BAMTech, una società specializzata in piattaforme streaming.

"L'opportunità di acquistare Fox si è presentata allora per la prima volta. Pochi mesi dopo che il consiglio ci autorizzasse ad acquistare la quota di maggioranza di BAMTech, Rupert e io ci siamo seduti a parlare di affari" ha dichiarato Iger alla CNBC. "Quando è arrivata l'opportunità di acquisire la Fox, sapendo che stavamo andando in questa direzione abbiamo fatto le nostre valutazioni, chiedendoci: cosa potrebbe significare il National Geographic per noi? Cosa potrebbe significare avere accesso alla biblioteca della Fox e monetizzarla attraverso un servizio di streaming?"

Il catalogo Disney+ comprenderà i film d'animazione classici, i live-action e i film Pixar, serie originali come Book of Emchantment, oltre alla collezione completa di Star Wars e tutti i film Marvel. Si aggiungerà il contenuto di Fox, con tutti i suoi annessi e connessi.

Con i prezzi annunciati piuttosto contenuti (6,99 dollari al mese), si prevedono da subito tantissimi abbonamenti, e il valore del servizio è destinato a salire ulteriormente dopo il 2019, quando saranno disponibili film come Il Re Leone, Aladdin, Avengers: Endgame e Spider-Man: Far From Home.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3