Doctor Who: il nuovo retcon giustifica l'identità dell'Ottavo Dottore

Doctor Who: il nuovo retcon giustifica l'identità dell'Ottavo Dottore
di

Con la tredicesima stagione di Doctor Who alle porte, l'ex showrunner Russel T. Davies ha parlato delle nuove rivelazioni riguardanti i poteri rigenerativi del Dottore e di come ciò abbia influenzato a posteriori il suo lavoro.

Nella stagione 12 abbiamo scoperto che il Dottore non è affatto un Signore del Tempo, bensì un essere noto con il nome di Bambino Senza Tempo, diventato poi il capostipite dell'intera razza dei Signori del Tempo. Per di più non c'è limite alle sue rigenerazioni, ma se ciò non bastasse i fan hanno dovuto apprendere l'esistenza di un altro grande retcon in grado di cambiare il passato della serie.

T. Davies è apparso in un video su YouTube e ha rivelato che il Dottore può cambiare specie quando si rigenera, lasciando intuire la soluzione ad un quesito che ha attanaglia gli appassionati da tempo: perché l'Ottavo Dottore veniva definito per metà umano nel film del 1996? L'espediente veniva usato per far sì che apparisse più vicino al pubblico e per giustificare una storia d'amore con Grace Holloway ma ora scopriamo che, se è vero che il Dottore può cambiare specie, allora è possibile che il Dottore interpretato da Paul Mcgann sia diventato per metà umano durante la rigenerazione e che la definizione non si riferisca alla sua effettiva discendenza.

Un'abilità unica e propria solo del Bambino Senza Tempo, in grado di provocare persino lo stupore del Maestro. In attesa di scoprire altre novità, Jodie Witthaker ha parlato della sua infanzia mentre qualcuno ha regalato un Tardis a Londra.

Quanto è interessante?
1