C'è una porta aperta per Robert Redford se lo vorrà, nel futuro di Watchmen

C'è una porta aperta per Robert Redford se lo vorrà, nel futuro di Watchmen
di

Domenica scorsa è andato in onda il finale di stagione di Watchmen e per quanto ne sappiamo al momento, in attesa di notizie ufficiali sul rinnovo, potrebbe essere stato anche l'ultimo episodio di tutta la serie. Negli ultimi giorni il creatore della serie Damon Linfelof e la stessa Hbo stanno rivelando diversi retroscena.

Su Youtube è apparsa per esempio una featurette sul lavoro in computer grafica che ha colpito molti fan. Lindelof, invece, ha rivelato di aver lasciato una porta aperta per un'eventuale apparizione di Robert Redford (che nell'universo alternativo di Watchmen è il presidente degli Stati Uniti), qualora l'attore accettasse il suo invito.

"Abbiamo scritto una lettera a Robert Redford" ha raccontato lo showrunner a Collider, "descrivendo la nostra intenzione di averlo nello show. Abbiamo parlato di qual è il senso generale di Watchmen per noi. E della stima che abbiamo di lui, sia come attore, sia come autorevole liberale progressista, che condivide molte idee con molti di noi dietro le quinte. In quella lettera lo abbiamo invitato a venire a recitare nello show, se fosse interessato. È un uomo molto impegnato e non ha ancora risposto. Ma un giorno, si spera, le nostre strade si incroceranno e quella porta sarà sempre aperta."

Come detto, dopo i nove episodi della prima stagione di Watchmen non ci sono ancora piani per una seconda stagione. La protagonista Regina King ha fatto sapere di essere disponibile a vestire ancora i panni di Angela Abar, ma vuole un progetto all'altezza di quello visto finora.

Il cast di Watchmen comprende anche, tra gli altri, Jeremy Irons nel ruolo di Adrian Veidt / Ozymandias, Tim Blake Nelson, Louis Gossett Jr, Yahya Abdul-Mateen II, James Wolk, Adelaide Clemens, Jean Smart, Hong Chau e Don Johnson.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
1