La vita di eccessi di Jackie Chan: "Spendevo tutto in donne, alcol e gioco d'azzardo"

La vita di eccessi di Jackie Chan: 'Spendevo tutto in donne, alcol e gioco d'azzardo'
di

Questa sera va in onda su Italia 1 The Foreigner, film del 2017 diretto da Martin Campbell con protagonista Pierce Brosnan e Jackie Chan. Proprio quest'ultimo nella sua biografia intitolata Never Grow Up, ha raccontato il suo passato fatto di eccessi e dissolutezze.

Il più famoso attore degli action movie orientali ha avuto una vita piuttosto turbolenta: "Ero continuamente ubriaco. Guidavo anche da ubriaco. Di giorno distruggevo un'auto, e di sera un'altra". In particolare gli anni '80 sono stati per lui il periodo più complesso: "Tutto ciò che guadagnavo lo spendevo in alcol, gioco d’azzardo e donne. Ero assiduo frequentatore di un bordello. Quel piccolo cubicolo in cui giacevo con la ragazza numero 9 era per me era il paradiso".

Se negli anni '90 arrivavano poi i primi successi professionali anche negli Stati Uniti, è la sua vita privata ad andare a rotoli. Prima la relazione extraconiugale con la reginetta di bellezza Elaine Ng, poi la figlia illegittima: "Ho fatto un grave errore, quando la notizia fu pubblicata, fu come l’esplosione di una bomba. Volevo chiamare Joan, ma non sapevo cosa dirle".

La biografia dell'attore è anche una testimonianza del difficile rapporto con il figlio Jaycee. Jackie Chan che è stato insignito del Guinness World Record con Chinese Zodiac, ha ammesso anche di essere stato violento nei suoi confronti strattonandolo e gettandolo addirittura una volta contro una poltrona: "Con la forza che ho usato, poteva fargli molto male".

Per ulteriori approfondimenti sul film in onda questa sera, date un'occhiata alla nostra recensione di The Foreigner.

Quanto è interessante?
7