Emilia Clarke, la star di GOT: "Dopo i due aneurismi è un miracolo che io parli ancora"

Emilia Clarke, la star di GOT: 'Dopo i due aneurismi è un miracolo che io parli ancora'
di

Emilia Clarke è sopravvissuta a due aneurismi ma nonostante ciò, la star di Game of Thrones porta ancora sulla sua pelle i danni di questo terribile dramma vissuto agli inizi della sua ascesa al successo con la serie HBO tratta dai libri di George Martin.

In un'intervista della BBC l'attrice ha detto: "Per la quantità del mio cervello che non è più utilizzabile, dopo i due aneurismi è un miracolo che io parli ancora, a volte in modo articolato, e che riesca a vivere la mia vita in modo completamente normale senza ripercussioni. Faccio parte di quella piccolissima minoranza di persone che possono raccontare di essere sopravvissute a una cosa del genere".

Quando le è stato in che condizioni effettive sia il suo cervello, Emilia Clarke ha detto: "Ne manca un bel po’, il che mi fa sempre ridere. Perché durante gli ictus, in pratica, non appena una parte del tuo cervello non riceve sangue per un secondo, sparisce. E così il sangue trova un percorso diverso per passare, ma poi qualsiasi parte colpita è come se sparisse per sempre".

Nonostante il grosso successo ottenuto, la Clarke ha detto addio al mondo di Game of Thrones e si prepara ora a fare il suo ingresso nel MCU con Secret Invasion, sembra però che il personaggio di Daenerys Targaryen l'abbia aiutata a superare questo difficile momento vissuto:

"Vai sul set e interpreti un personaggio davvero forte, e cammini attraverso il fuoco, e parli a centinaia di persone, e mi viene chiesto di essere altrettanto forte e di lavorare duramente. E quella è diventata la cosa che mi ha salvato".

FONTE: variety
Quanto è interessante?
5